Articoli marcati con tag ‘natale’

Gesù in fascia

Ho preso un foglio di recupero, lo giro per controllare che non sia importante, e resto di stucco:

dettaglio di un’immagine sacra, dove la MADONNA a dorso di un asino porta GESù in una FASCIA a righe.

Qui in alto a sinistra potete vedere (anche) quest’opera in HD, e zoomare a vostro piacimento.

E poi dicono che io sono alternativa..

il nuovo Natale

C’è chi dice che il venerdì sera è il nuovo sabato sera.

E allora io dico che Santo Stefano è il nuovo Natale.

Il 25 di auguri ne ricevi fin troppi, e istituzionali. I parenti giovani li vedi il 26.

Ormai si mangia più il 26 del 25, perchè si uniscono gli avanzi di più famiglie e c’è più scelta.

In fin dei conti anche quando nasce un bambino vero, tipo Viola,l’esposizione comincia veramente il giorno dopo, chè subito si ha paura di disturbare una mamma esausta.

Viva il 26 dicembre!

Buon Natale

Non sono una patita del Natale. Un pò le lucine sulla neve aiutano a rendere il clima festoso, ma alla fine lavori e ti sbatti per i regali all’ultimo, quando non te li scordi e son cazzi, e ancora mi va bene che ci sono le mamme e le nonne a cucinare. Babbo Natale è un pancione consumista che mi irrita, e solo l’idea di Mamma Natale mi fa vomitare, ma ormai va di moda così e più che grattarmi quando ne vedo una che posso fare?

Però quest’anno c’è Viola, il mio tenero passerotto parlante.

Viola adora Babbo Natale, da quando ci ha ballato insieme alla casa di riposo e le ha dato delle caramelle.

Quest’anno Babbo Natale era anche il suo babbo vero, ma questo pare che non l’abbia capito, si è ciucciata i cioccolatini e tanto basta per essere felice.

Io le ho spiegato che un pò di regali li porta Babbo Natale e un pò i Re Magi, spero che capisca presto che Babbo Natale non ha l’esclusiva, ma alla fine cosa conta? Lei ha i suoi giochi ed è contenta, io la guardo camminare sul marciapiede col nuovo passeggino contenente una bambola inquietante mentre le campane suonano a festa e battiamo le manine per Baby Gesù che è nato.

In macchina la radio manda canzoni natalizie, Viola canta finchè crolla, e io guido verso casa pensando che sono proprio fortunata ad avere una bimba così brava, e grazie a Dio è Natale e mi posso anche  commuovere.

Il Manzoni, mi pare, aveva scritto qualcosa a proposito dello stupore di questo bambino, così piccolo eppure già così grande da essere Dio.

Adesso che ho Viola mi pare stupefacente eppure naturale che ogni bambino riesca ad essere piccolo e grande insieme.

La Settimana per la riduzione dei rifiuti è terminata, ma non per questo si deve smettere di ridurre i rifiuti. E siccome un buon modo è riciclare gli scarti, vediamo se trovo modi interessanti di farlo.

Per oggi vi suggerisco un modo moolto creativo di riutilizzare i tappi delle bottiglie, scovato sul mitico blog  Pane, Amore e Creatività

ecco qua il tutorial, buon lavoro!