perchè uso i pannolini lavabili

Eccola qua, la Giornata Nazionale del Pannolino Lavabile !

Io, prima di venderli, sono quella che li usa i pannoloni, e ne sono contentissima ovviamente!!

Tutto è partito da una conferenza sull’ambiente, io ero nel settore, in cui c’erano dei produttori italiani di pannolini. figo, ho pensato, intanto magari compro gli assorbenti per me. Lì non li avevano, mi sono presa il volantino e tutto è finito lì.

Qualche mese dopo ho scoperto che sarebbe arrivata la pulce, la coscienza ecologica si è risvegliata, non trovando ovviamente il volantino ho cercato su internet e così ho scoperto che esisteva un intero mondo di pannolini lavabili di cui non ero a conoscenza.

Ci ho messo molto per decidere, mesi passati a leggere tutto senza riuscire a farmi un’idea, avevo come mio solito rinviato la decisione, tanto c’è tempo… ma il passerotto ha deciso di uscire dal nido in anticipo, trovandomi completamente impreparata.

Mi hanno regalato scatoloni di pannolini U&G, ed io che non avevo neanche il fasciatoio ancora ho preso su e ringraziato, poi ci pensiamo no? Quando gli scatoloni sono finiti, mi sono resa conto che dovevo stare attenta se non volevo rimanere senza pannolini la domenica, altrimenti rimanevo letteralmente nella m…a  ;-) E che i pannolini caccolosi puzzano anche nel cestino, che io non mi sognavo di lasciar solo il passerotto per buttare l’immondizia e il marito non collaborava, usciva sempre di fretta per il lavoro e lasciava lì il sacchetto malefico e maleodorante.

Quindi mi sono sforzata, ho scelto 5 pannolini per farmi un’idea e sono partita, dicendomi che se non ce la facevo io, o non ce la facevano loro a reggere la pipì, capitolo chiuso. Potete immaginare com’è andata la prova, sennò non sarei qui a raccontarlo.

Quando è arrivato il pacco e li ho visti tutti colorati mi sono innamorata, è stata quella la molla vincente penso, ad ogni cambio era un gioco: che colore ci mettiamo ora?

Ho scoperto che reggevano bene anche 3 ore, problemi di perdite non ne ho avute, col tempo ho provato anche la notte e lì ho capito che mia figlia non è pisciolosa, 12 ore di pannolino come se niente fosse..beh, più o meno, se si beve mezzo litro di tisana prima di andare a letto qualche problemino possiamo averlo.

Ho realizzato che sapendo che erano per il passerotto li lavavo senza troppo schifo,l’idea di togliere la cacca fa più senso quando non ci sei in mezzo tutti i giorni, e comunque no, il velo catturapupù non fa miracoli e io ho smesso di usarli. Riempire la lavatrice con altri panni non era un problema, con tutti i vomitini che faceva era comunque tutto un lavare, e -miracolo- non me li dimenticavo stesi sul filo per giorni e giorni come gli altri panni.

Certo, qualche volta ci siamo bagnate tutte, certo con qualche pannolino non abbiamo avuto un buon feeling e li ho rivenduti subito, e sì lo ammetto visti i numerosi piccoli acquisti -ho anche provato a prenderli usati- le spese sono lievitate a causa delle spese di spedizione. Ma sono orgogliosa della mia riserva speciale di pannolini, ormai 30!

So che non è tutto rose e fiori con i pannolini lavabili, forse ci vuole un pò di fortuna insieme ad una dose di adattamento, ma allora mi ritengo fortunata perchè tanti problemi non li ho avuti. Magari perchè non me li pongo io -usare body di una misura più grande i primi mesi non mi è sembrato una catastrofe-  o forse perchè non mi aspettavo chissà cosa -gli U&G li cambiavo comunque ogni 3 ore d’orologio- o magari perchè il passero fa poca pipì ed è una femminuccia per cui non me la spara in giro, non so ma mi sono trovata bene.

Soprattutto ho trovato delle mamme che mi sono state vicine, per quanto vicino si possa essere su internet, e le mie serate le ho passate su forum dedicati per svagarmi un pò, per chiedere consigli anche su ciò che non riguarda i pannolini, perchè spesso chi fa questa scelta è una mamma responsabile e consapevole, che si fa 1000 domande e ostinatamente cerca le risposte.

Per questo ringrazio i pannolini lavabili, mi hanno fatto scoprire un mondo nuovo e mi hanno tenuto compagnia quando ero vulnerabile…roba che è già tanto da chiedere a un marito, figurati a una pannolino!

Questo post partecipa al blogstorming

Un Commento a “perchè uso i pannolini lavabili”

Lascia un Commento